Principale Nazionale Cosa manca alla fallacia del 'crimine nero su nero' riguardo alle morti razziali e per armi da fuoco

Cosa manca alla fallacia del 'crimine nero su nero' riguardo alle morti razziali e per armi da fuoco

La maggior parte delle morti per arma da fuoco negli Stati Uniti non sono omicidi ma suicidi, e gli uomini bianchi rappresentano il 74% di esse.

Chi siamo è un'iniziativa del Washington Post per esplorare i problemi dell'identità negli Stati Uniti. .

La mia cronologia dei social media negli ultimi tempi è stata piena di indignazione per le uccisioni da parte della polizia di cittadini neri disarmati, ma dopo un violento weekend del 4 luglio in giro per la nazione che ha causato la morte di diversi bambini, ho notato un aumento di post sarcastici che chiedevano: che dire del nero- crimine in nero? Perché non protesti per questo?

La replica del crimine del nero su nero di solito intende implicare che gli afroamericani sono indifferenti alle migliaia di giovani uomini di colore - e sempre più bambini neri - che vengono uccisi ogni anno nella violenza armata. Insinua che i neri accettino allegramente le uccisioni da parte nostra che hanno tormentato alcune comunità per decenni e scendono in strada solo quando gli agenti di polizia bianchi stanno uccidendo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Molto prima che la Marcia per la nostra vita e il movimento Black Lives Matter dominassero i titoli dei giornali negli ultimi anni, Gli afroamericani stavano marciando nei quartieri criminali per protestare contro le uccisioni. Davon McNeal, un 11enne colpito a morte a Washington, DC, il 4 luglio, aveva appena lasciato un evento della comunità antiviolenza quando è stato colpito da un proiettile. L'evento è stato organizzato da sua madre, Crystal McNeal, che lavora come interruttore di violenza, un lavoro che è stato creato in diverse aree urbane con l'obiettivo di mediare le controversie di quartiere nel tentativo di interrompere il ciclo di omicidi di rappresaglia. I cittadini neri hanno formato centinaia di tali organizzazioni per salvare gli adolescenti così spesso coinvolti in quel mondo. Artisti neri hanno scritto canzoni e fatto film, esortando i giovani a fermare la violenza.

Nell'ultimo mese, le persone negli Stati Uniti hanno iniziato a guardare in modo più critico a come affrontiamo la razza e a incorporare l'antirazzismo nella nostra vita quotidiana. (Il Washington Post)

Molte persone di colore, nel disperato tentativo di arginare il tasso di omicidi che è esploso negli anni '90, hanno persino sostenuto la legge sulla criminalità di Clinton, anche se alcuni ora la criticano per aver ferito la comunità nera più di quanto abbia aiutato. UN Sondaggio Gallup nel 1994 ha scoperto che i cittadini non bianchi lo favorivano in misura maggiore rispetto ai cittadini bianchi, il 58 percento rispetto al 49 percento.

Come gruppo, gli afroamericani hanno sempre più probabilità di essere preoccupato per la criminalità rispetto ai bianchi americani. Sono anche i più fedeli sostenitori di leggi più severe sul controllo delle armi , con il 72% che afferma che il controllo del possesso di armi è più importante della protezione dei diritti delle armi, rispetto al 40% dei bianchi.

cosa fare quando perdi il passaporto
La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli uomini bianchi, infatti, sono la demografia più probabile che si opponga leggi sul controllo delle armi di qualsiasi tipo, anche se le statistiche mostrano che potrebbero trarne i maggiori vantaggi.

Questo perché la maggior parte delle morti per arma da fuoco negli Stati Uniti non sono omicidi ma suicidi, e gli uomini bianchi rappresentano il 74% di loro . Più di 288.000 maschi bianchi si sono sparati a morte tra il 1999 e il 2018, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention. Avere accesso a una pistola aumenta sostanzialmente il rischio di morte per suicidio. In altre parole, se gli uomini bianchi non avessero così tante pistole, avrebbero molte meno probabilità di morire.

Nonostante le prove, il 60 percento degli americani bianchi afferma che il possesso di armi fa di più per proteggere le persone dal crimine che mettere a rischio la loro sicurezza personale (35 percento), secondo Pew. I neri con un margine simile (dal 56 al 37 percento) affermano che il possesso di armi mette maggiormente in pericolo la sicurezza personale delle persone.

gli americani possono viaggiare in Islanda
La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Mentre la maggior parte dei crimini violenti è diminuita drasticamente dall'inizio degli anni '90, la violenza armata

Gli sforzi per ridurre le morti per armi da fuoco sono stati ostacolati non dall'indifferenza della comunità, ma da un Congresso che ha paura di attraversare la National Rifle Association e i sostenitori dei diritti delle armi. La ricerca finanziata dal governo federale sulle soluzioni per la violenza armata si è interrotta dopo che i legislatori hanno approvato la Emendamento Dickey nel 1996. La disposizione, spinta dalla NRA, tagliò i fondi per lo studio del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie sulla questione per paura che sarebbe stato visto come agenzie federali che sostenevano il controllo delle armi.

Anche di fronte a ripetute sparatorie di massa che hanno ucciso centinaia di persone innocenti, compresi scolari, il Congresso si è rifiutato di agire. Tuttavia, l'anno scorso, $ 25 milioni sono stati approvati per studiare la violenza armata , il primo nuovo finanziamento in due decenni, ma era la metà di quanto richiesto. Il fatto che ci siano voluti 20 anni per ottenere anche quella quantità relativamente piccola è un'indicazione di quanto fortemente i repubblicani e alcuni democratici altrimenti liberali temono di offendere gli elettori bianchi negli stati in bilico più preoccupati di proteggere i diritti del secondo emendamento che di salvare vite, compresa la loro.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il suicidio colpisce i maschi bianchi in quasi ogni fascia di età , con numeri che iniziano ad aumentare nella tarda adolescenza e raggiungono il picco tra la metà e la fine degli anni '50. Ma il tasso rimane alto anche tra gli uomini tra i 70 e gli 80 anni. L'American Foundation for Suicide Prevention afferma che il suicidio è il più delle volte il risultato di problemi di salute mentale curabili ed è correlato alle funzioni cerebrali che influenzano il processo decisionale e il controllo comportamentale. Come per il tasso di omicidi, tuttavia, le ragioni del suicidio sono più complicate di un singolo problema. Gli stress della vita combinati con fattori di rischio noti, come traumi infantili, uso di sostanze - o persino dolore fisico cronico - possono contribuire a qualcuno che si toglie la vita, ha affermato l'AFSP.

Allo stesso modo, la ricerca ha trovato che molti giovani uomini di colore - il gruppo che più probabilmente sono autori e vittime di omicidi con armi da fuoco - soffrono di una condizione simile al PTSD, causata dalla ripetuta esposizione alla violenza, estrema povertà, alta disoccupazione, abuso di droghe e alcol e altri mali sociali che creare un senso di disperazione. UN Rapporto 2017 nel quotidiano Guardian ha scoperto che gran parte del problema degli omicidi armati in America si verifica in un numero relativamente piccolo di luoghi prevedibili, spesso guidati da gruppi prevedibili di persone ad alto rischio, e il suo onere è tutt'altro che casuale.

Con così tanta attenzione da parte dei media sugli omicidi urbani - molte agenzie di stampa locali tengono un conto corrente - il suicidio, che uccide il doppio delle persone, ottiene una copertura relativamente minore. Alcuni sostengono che il suicidio sia una questione privata che non riguarda la comunità in generale. Gli esperti di prevenzione scoraggiano i media dal riportare dettagli intimi sui casi di suicidio perché la ricerca ha scoperto che può portare all'imitazione nelle persone vulnerabili. Ma anche le notizie generali sul suicidio hanno avuto la tendenza a concentrarsi maggiormente sui tassi crescenti tra gli altri gruppi demografici che sulla netta sovrarappresentazione degli uomini bianchi nelle statistiche. Sembra che ora stia cambiando mentre i numeri salgono. Tuttavia, il risultato di tale copertura storicamente sbilanciata è che il volto pubblico della violenza armata in questo paese è quello di un giovane uomo di colore piuttosto che di un bianco di mezza età.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Riportare la verità su chi si sta suicidando richiederebbe il riconoscimento che la narrativa contemporanea - in cui gli uomini in generale e gli uomini bianchi in particolare sono una classe universalmente privilegiata e non hanno problemi legittimi - è falsa, ha scritto l'editorialista Armin Brott l'anno scorso in un articolo su salute e benessere notiziario.

Quando gli uomini bianchi rispondono alle circostanze della loro vita con la violenza armata, viene trattato come un problema di salute pubblica, causato da malattie mentali e stress. Quando lo fanno gli uomini di colore, è dipinto quasi esclusivamente come un problema criminale, causato dall'illegalità e dal fallimento morale. Il moltiplicatore in entrambe le epidemie è la cieca devozione dei legislatori alla NRA. Proteggere con zelo il loro diritto di portare armi ha avuto un costo enorme e, per quanto sia mantenuto il silenzio, non è solo la comunità nera a pagare.