Principale Mix Mattutino I membri dello staff del Wall Street Journal hanno chiesto alla redazione una maggiore precisione. Il consiglio si è lamentato di 'cancellare la cultura'.

I membri dello staff del Wall Street Journal hanno chiesto alla redazione una maggiore precisione. Il consiglio si è lamentato di 'cancellare la cultura'.

Più di 280 dipendenti del Wall Street Journal e dipendenti del Dow Jones hanno firmato una lettera questa settimana citando preoccupazioni per la mancanza di controllo dei fatti e trasparenza della sezione delle opinioni.

Giorni dopo centinaia di membri dello staff del Wall Street Journal firmato una lettera chiedendo una più chiara delimitazione tra le divisioni di notizie e opinioni dell'outlet, citando preoccupazioni per la mancanza di controllo dei fatti e trasparenza di quest'ultima, il comitato editoriale ha inviato un messaggio mirato ai suoi colleghi.

Queste pagine non appassiranno sotto la pressione della cultura dell'annullamento, leggi il sottotitolo su Una nota per i lettori che è stato pubblicato online giovedì sera.

Probabilmente era inevitabile che l'ondata della progressiva cancellazione della cultura arrivasse al Journal, come è successo a quasi tutte le altre istituzioni culturali, aziendali, accademiche e giornalistiche. Ma non siamo il New York Times, afferma la nota, riferendosi alla sezione di opinione del Times, che ha visto due dimissioni di alto profilo nelle ultime settimane a seguito della sua decisione di pubblicare un controverso editoriale del senatore Tom Cotton (R- Ark.) il mese scorso.

Il redattore della pagina editoriale del New York Times si dimette dopo il tumulto per l'editoriale di Cotton

I critici, tuttavia, hanno rapidamente chiamato la risposta del comitato editoriale, sostenendo che ha travisato le effettive richieste nella lettera inquadrandola come un tentativo di soffocare le opinioni conservatrici.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Secondo a copia trapelata della lettera condiviso su Twitter giovedì, il principale tra le richieste dello staff era il desiderio di etichette di spicco su editoriali e editoriali, indicando che le pagine di opinione del Journal sono indipendenti dal suo dipartimento di notizie. Sebbene la lettera chiedesse anche un controllo dei fatti e un impegno genuino per la trasparenza, da nessuna parte metteva in discussione il diritto della pagina editoriale di offrire opinioni e analisi.

quando apriremo le frontiere

Poche ore dopo che il comitato editoriale ha pubblicato la sua nota, più di una dozzina di esperti di media e giornalisti, inclusi almeno due membri dello staff del Journal, si sono espressi pubblicamente contro di essa e hanno difeso la lettera, che è stata firmata da più di 280 giornalisti, editori e altri Dow Jones dipendenti.

Chiamare la lettera, che ho firmato, un esempio di 'cancellazione della cultura' è un grossolano errore di caratterizzazione, la giornalista del Journal Lauren Weber twittato .

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Dustin Volz, un altro giornalista del Journal, aggiunto , In particolare non abbiamo chiesto di annullare nulla.

La lettera chiede modifiche modeste per etichettare più chiaramente gli articoli di opinione, ha scritto su Twitter.

Le frustrazioni per la sezione delle opinioni del giornale, e la sua relazione a volte casuale con i fatti, hanno a lungo sobbollito all'interno della divisione notizie del giornale, l'ex redattore di alto rango del Journal Bill Grueskin detto a Vanity Fair . Ma per anni, quei brontolii sono stati attutiti, ha detto Grueskin.

Tutto è cambiato questa settimana.

Nel mezzo di una resa dei conti più ampia che le redazioni nazionali devono affrontare sulla diversità e l'inclusione, la lunga lettera contenente preoccupazioni dettagliate sul contenuto della pagina editoriale è stata inviata all'editore del Journal, Almar Latour, martedì. Anche il caporedattore del Journal, Matt Murray, è stato copiato sulla lettera, il giornale riportava .

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Come giornalisti e credenti nel Primo Emendamento, conosciamo il valore di una pagina di opinione per la messa in onda di opinioni, iniziava la lettera. Tuttavia, la mancanza di controllo dei fatti e di trasparenza di Opinion, e il suo apparente disprezzo per le prove, minano la fiducia dei nostri lettori e la nostra capacità di acquisire credibilità con le fonti.

cosa c'è di sbagliato in un abito marrone chiaro

Per illustrare i suoi punti, la lettera fa riferimento ad articoli passati, incluso un editoriale di giugno pubblicato dal vicepresidente Pence intitolato, Non c'è una 'seconda ondata' del coronavirus e un altro pezzo molto letto di quel mese, Il mito del razzismo sistemico della polizia .

Secondo la lettera, gli editori di opinioni hanno pubblicato l'editoriale di Pence senza controllare i dati del governo, aggiungendo che l'articolo è stato successivamente modificato con una correzione dopo che un impiegato federale a conoscenza dei numeri si è lamentato e il Journal ha segnalato l'errore.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Gli autori della lettera erano ugualmente allarmati dalla colonna sul razzismo nelle forze dell'ordine, scrivendo che l'editoriale presentava selettivamente i fatti e traeva una conclusione errata dai dati sottostanti. L'articolo è stato tra i pezzi più letti del Journal per il mese di giugno, hanno osservato gli autori.

Diversi dipendenti di colore hanno pubblicamente parlato del dolore che questo pezzo di Opinione ha causato loro, afferma la lettera. Se l'azienda è seriamente intenzionata a supportare meglio i propri dipendenti di colore, come minimo dovrebbe aumentare gli standard di Opinion in modo che non vengano pubblicate disinformazione sul razzismo.

La lettera ha anche richiamato la sezione opinioni per aver messo a rischio la sicurezza dei giornalisti. In un caso, la lettera diceva che uno scrittore collaboratore aveva falsamente affermato in un tweet che uno dei nostri giornalisti con sede in Medio Oriente aveva amici nella Fratellanza Musulmana. Il giornalista che era stato preso di mira lavorava spesso in Arabia Saudita, che vede i Fratelli Musulmani come un nemico, si legge nella lettera.

come si mangia il granchio
La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Ai membri della redazione è stato detto che la pagina Opinion ha accettato di smettere di usare questo contributore, ma è tornato mesi dopo a scrivere per la sezione, ha affermato.

Gli autori hanno proposto diverse modifiche, compresi i modi per separare più chiaramente le notizie e il contenuto delle opinioni sul sito web del Journal. Inoltre, la lettera raccomandava che i giornalisti del Journal non dovessero essere rimproverati per aver scritto sugli errori pubblicati in Opinion, sia che facciamo tali osservazioni nei nostri articoli, sui social media o altrove.

In risposta alla lettera di martedì, Latour ha elogiato l'approccio del Journal nel dividere le sue sezioni di notizie e opinioni.

Siamo orgogliosi di separare le notizie e le opinioni al Wall Street Journal e di rimanere profondamente impegnati nel reporting e nella scrittura di opinioni basati sui fatti e chiaramente etichettati, Latour ha detto al Journal . Apprezziamo i contributi unici della nostra sezione Opinion, vincitrice del Premio Pulitzer, al Journal e al dibattito sociale negli Stati Uniti e oltre. I nostri lettori oggi sono più numerosi che mai e i nostri team di opinioni e notizie sono cruciali per questo successo. Non vediamo l'ora di rafforzare il nostro impegno continuo e condiviso per il grande giornalismo al Wall Street Journal.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Nel frattempo, la redazione stava lavorando sulla propria difesa e giovedì ha risposto.

Notando una certa preoccupazione che forse la lettera ci farà cambiare i nostri principi e contenuti, il comitato editoriale ha scritto che la rassicurazione è d'obbligo.

Nello spirito della collegialità, non risponderemo in natura ai firmatari della lettera, hanno scritto. Le loro ansie non sono in ogni caso nostra responsabilità.

Oggi ordine esecutivo del governatore abate

La nota spiegava il divario esistente tra notizie e opinione, aggiungendo che poiché la maggioranza dei giornalisti del Journal tenta di coprire le notizie in modo equo e nel mezzo, le pagine di opinione offrono un'alternativa alle opinioni progressiste uniformi che dominano quasi tutti i media di oggi.

La storia continua sotto la pubblicità

Ha poi concluso con un tono di sfida: finché i nostri proprietari ci concederanno il privilegio di farlo, le pagine di opinione continueranno a pubblicare contributori che esprimono le loro opinioni all'interno della tradizione del discorso vigoroso e ragionato. E queste colonne continueranno a promuovere i principi delle persone libere e del libero mercato, che sono più importanti che mai in quella che è una cultura di crescente conformità e intolleranza progressiva.

Annuncio

Sui social, i critici denigrato la risposta della sezione opinioni, con una persona descrivendo è come malizioso.

Altri hanno suggerito che la nota del comitato di redazione abbia solo rafforzato le affermazioni nella lettera.

WSJ risponde correttamente al proprio staff dicendo che le sue pagine di opinione erano piene di inesattezze accusandole in modo impreciso di imporre la 'cancellazione della cultura' alla sua redazione, twittato Jessica Huseman, giornalista di ProPublica. A parte la mancanza di professionalità, dimostra esattamente il senso della lettera originale.