Principale Altro Ricordi di un collezionista di cucchiai di souvenir di viaggio

Ricordi di un collezionista di cucchiai di souvenir di viaggio

Una collezionista di cucchiai di souvenir riflette sul significato del suo hobby di viaggio.

Ho 38 cucchiai. Trentotto cucchiai ridicolmente inutili. Sai, quei minuscoli souvenir decorati che possono essere trovati nei negozi di souvenir turistici di tutto il mondo, raccogliendo polvere accanto a bicchierini, portachiavi e ditali originali.

I miei sono tutti fatti di una specie di imitazioni d'argento a buon mercato. Alcuni recano un'incisione sulla ciotola, come il logo della Great Smoky Mountains Railroad sul mio cucchiaio della Carolina del Nord o il contorno rettangolare dello stato della noce moscata sul mio cucchiaio del Connecticut. Poi ci sono quelli stravaganti, come il mio cucchiaio delle Hawaii, che ha un ciondolo a forma di palma in miniatura che penzola da un foro all'estremità del manico.

Di recente ho recuperato questi 38 cucchiai dalla casa di mia madre e ora si trovano nell'angolo della camera da letto del mio appartamento. Li guardo e mi chiedo quale scopo potranno mai servire. Non darò da mangiare ai miei futuri figli con questi cucchiaini. Non apparecchierò la tavola con loro, insieme alle posate speciali, durante una futura cena formale. A differenza delle monete rare o delle figurine di baseball, non guadagneranno valore con l'età.

Ho acquistato il mio primo cucchiaio durante una vacanza in famiglia 11 anni fa, quando avevo 9 anni. Ero in un negozio di articoli da regalo circondato da miglia e miglia di campi di mais e fieno da qualche parte intorno a Boone, Iowa. Il negozio rustico era nel seminterrato di una vecchia fattoria bloccata in una distorsione temporale degli anni '20. Ho lottato per trovare un bel souvenir, andando avanti e indietro tra una maglietta e un bicchierino.

Sapevo che il mio migliore amico aveva una rastrelliera piena di bicchierini e volevo tornare a casa con qualcosa di diverso. Ho preso una maglietta grigia generica con l'Iowa inarcato su di essa in stampa nera.

Fu allora che l'anziano negoziante - che sembrava abbastanza grande per essere il proprietario originale della fattoria - si avvicinò lentamente a me e disse, piano: Non lo vuoi, tesoro. Ne uscirai in un paio di mesi. Non vuoi qualcosa che ti farà ricordare l'Iowa per sempre? Ripensandoci ora, la cosa più memorabile dell'Iowa era quella dolce piccola signora che pensava che l'Iowa fosse in ogni caso degno di essere ricordato.

spuntini per un viaggio on the road

Mi ha convinto a mettere giù la noiosa maglietta e seguirla a un tavolo pieno dei suoi oggetti da collezione preferiti e speciali. Lì ho trovato il mio primo cucchiaio souvenir. Era solo un po' più lungo del mio dito indice e conteneva una foto di Mamie Doud Eisenhower. Non sapevo assolutamente nulla di Mamie Doud Eisenhower, o del perché si fosse qualificata per rappresentare l'Iowa sul mio cucchiaio. Né ho imparato nulla sull'ex first lady da quando avevo 9 anni, tranne questo fatto: è nata a Boone, Iowa. Indipendentemente da ciò, il mio acquisto casuale di Mamie Doud Eisenhower darebbe il via a una serie di viaggi significativi.

I miei genitori si erano appena separati e il patrimonio più prezioso che mia madre ha acquisito dal divorzio sono state le sue due figlie e una multiproprietà. Vederla persa, triste e sconvolta mi ha fatto sentire il bisogno di aggiustarla. Così mi è venuta in mente una magnifica distrazione, un'idea che avrebbe comportato molti viaggi e molte opportunità per costruire nuovi ricordi. Ho lanciato l'idea una sera durante una cena di Hamburger Helper, sperando che mordesse. Voglio visitare tutti i 50 stati prima di compiere 18 anni, ho detto.

Mia madre alzò lo sguardo dal suo pasto, rifletté su quel pensiero per alcuni istanti, e poi, per la prima volta dopo tanto tempo, vidi un sorriso calmo nei suoi occhi. Bene, ha detto, sei già a metà strada per 18, quindi probabilmente dovremmo iniziare abbastanza presto.

Il periodo migliore per visitare il Glacier National Park

Da quel momento in poi, i fine settimana lunghi significavano un viaggio on the road e una lunga pausa dalla scuola significava un lungo volo verso una nuova posizione. Viaggiare per il paese con me e mia sorella è stata la prima cosa da quando è finito il matrimonio di mia madre che sembrava portarle felicità. Nel frattempo, ho comprato un cucchiaio nuovo in ogni nuova destinazione. In Florida, ne ho comprato uno con un fenicottero goffo in equilibrio davanti a una palma. A New York ne ho acquistato uno con, ovviamente, la Statua della Libertà. In Oregon, ne ho preso uno con un pezzo in miniatura di legno di mirto nel manico.

La mia collezione è cresciuta rapidamente. Il cassetto della mia scrivania si è finalmente riempito così tanto di cucchiai che non potevo più chiuderlo senza un fragore fragoroso. Poi, per il mio tredicesimo compleanno, ho ricevuto una teca in legno per mostrare i miei preziosi souvenir. L'ho appeso nella mia camera da letto, tra pareti viola vivide e un copriletto a motivi vivaci. Sembrava incredibilmente fuori posto, più adatto alla tana di una nonna che alla camera da letto di una ragazza.

In poco tempo, il mio abito da cucchiaio riempì l'intero caso. Molti cucchiai ora sono impilati in due, il meno importante si nasconde dietro il più interessante. Alcuni sono duplicati, il risultato dei tempi in cui non riuscivo a decidere su un solo design. Ecco perché ci sono tre varianti di cucchiai a tema foglia d'acero dal Canada e due da Las Vegas che presentano ruote che girano davvero e mazzi di carte vistosi.

Un cucchiaio di peltro a forma di Space Needle è appeso accanto a uno lucido con la forma dell'Alaska che penzola dall'alto. Questi provenivano dalla mia prima crociera, che partiva da Seattle e faceva scalo nei porti lungo la costa dell'Alaska, dove abbiamo fatto le slitte trainate dai cani sulle montagne di Juneau e abbiamo volato in elicottero sopra i ghiacciai blu penetranti. Mentre tutti a bordo della nave da crociera cercavano il perfetto souvenir in miniatura del totem nei negozi di articoli da regalo, io ero alla ricerca del cucchiaio premio.

Una fila di cucchiai mi ricorda un viaggio in South Dakota e Wyoming che abbiamo fatto quando ero alle medie. Durante quel viaggio, ho cercato di convincere mia madre a pagare un piano SMS per i nostri cellulari, solo per poter inviare alla mia simpatica cotta di seconda elementare una faccina sorridente senza dover pagare 10 centesimi. La mamma ha rifiutato e la mia cotta non è mai andata avanti. Ma sono tornato a casa con altri tre cucchiai: uno dal Monte Rushmore, un altro dal Crazy Horse Memorial e uno minuscolo dalla Devils Tower.

È strano quanto spesso i miei cucchiai rappresentino effettivamente i miei viaggi. Al liceo ne presi uno con il Golden Gate Bridge di San Francisco sul manico, anche se in realtà avevo trascorso alcune settimane a Berkeley per un programma educativo e avevo visto il ponte solo da lontano. Poi c'è il cucchiaio che ho ricevuto durante una vacanza nel Maine con la mia migliore amica e la sua famiglia. Abbiamo trascorso la maggior parte del tempo a fare escursioni nei parchi mozzafiato di Bar Harbor. Il cucchiaio che ho comprato è stampato con un'aragosta rossa gigante, ma non ne abbiamo mai mangiata una sola.

Non ho mai viaggiato in tutti i 50 stati. Sono cresciuto e il tempo è scaduto per quell'obiettivo. A un certo punto, anche la mia voglia di cucchiaio è finita, anche se non saprei dirti perché o quando. Quando mi sono allontanato da casa, ho lasciato i cucchiai appesi nella mia vecchia camera da letto.

Di recente, ho fatto un viaggio in Spagna e Portogallo e sono tornato a casa con una rinnovata eccitazione per il viaggio. Dopo aver disfatto le valigie, mi sono reso conto che non avevo nemmeno cercato un cucchiaio. Perché non mi era mai passato per la testa di comprarne uno? Nemmeno un cucchiaio di toro spagnolo o uno con una bottiglia di porto? Era strano non mettere un cucchiaio nuovo sulla griglia. E, soprattutto, perché non ero più sconvolto dal fatto di essermi dimenticato di comprare un cucchiaio da un posto così speciale? È stata una sensazione agrodolce, rendersi conto che, da qualche parte lungo la strada, ero cresciuto senza raccogliere cucchiai proprio come sarei cresciuto con quella maglietta di Boone, Iowa.

Tuttavia, non potevo fare a meno di pensare ai miei souvenir e all'improvviso li volevo qui con me nella mia nuova casa. Così sono andato a casa di mia madre nel New Jersey per prendere il rack e riportarlo dove vivo, dove si è unito alle mie bottiglie vuote di vino spagnolo duty-free.

Ora non sono sicuro di cosa fare con i cucchiai. Non saranno buoni campanelli eolici fatti in casa da appendere sul mio portico e non sarebbero minimamente attraenti come ornamenti su un albero di Natale. L'altro giorno, ne ho usato uno del Maryland, ricoperto di granchi, per mettermi lo yogurt in bocca prima di correre al lavoro, ma mi è sembrato sbagliato.

No, non ha davvero senso aggrapparsi ai miei 38 cucchiai ridicolmente inutili. A parte tutti i ricordi che riportano alla mente ogni volta che li guardo.

delta causerà un altro blocco

Vittek è uno scrittore che vive a Filadelfia. Seguitela su Twitter: @bigboldreds .

Partecipiamo al programma Amazon Services LLC Associates, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornirci un mezzo per guadagnare commissioni collegandoci ad Amazon.com e ai siti affiliati.