Principale Mix Mattutino Aveva un cartello BLM in quella che chiamava 'la città più razzista d'America'. Il risultato? Un video virale di abusi.

Aveva un cartello BLM in quella che chiamava 'la città più razzista d'America'. Il risultato? Un video virale di abusi.

Rob Bliss ha tenuto il cartello per tre giorni di fila nel caldo torrido di luglio a Harrison, Ark., una città conosciuta come un paradiso per i suprematisti bianchi e la casa dei Cavalieri del Ku Klux Klan.

Quando un SUV Buick grigio si è avvicinato all'uomo con un cartello Black Lives Matter in una strada di Harrison, nell'Arca, l'autista ha rallentato.

E le vite bianche? gridò la donna sul sedile del passeggero. Anche noi contiamo!

Sei un uomo bianco! esclamò l'autista, aggiungendo un insulto antisemita mentre si allontanavano a tutta velocità.

Durante i tre giorni in cui Rob Bliss ha tenuto il cartello nel caldo soffocante di luglio ad Harrison, una città conosciuta come un paradiso per i suprematisti bianchi e sede dei Cavalieri del Ku Klux Klan, interazioni simili sono accadute ancora e ancora.

C'era l'uomo in una Chevy bianca che indicò Bliss e gridò: Porta il culo fuori città! O i due uomini che si sono avvicinati a Bliss separatamente fuori da un Walmart Supercenter. Sono stanco di vederlo, disse un uomo di mezza età, indicando il cartello di Bliss. Questa qui è la più grande bufala mai esistita. Un uomo più anziano ha aggiunto: È la prossima cosa all'ISIS.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'interazione più spaventosa, ha detto Bliss, è stata quando un uomo in una Camry color crema ha guidato lanciandolo e pochi istanti dopo è tornato per avvertire, circa 10 minuti, tornerò. Faresti meglio a essere fottutamente andato.

Quel ragazzo stava decisamente insinuando che sarebbe andato a prendere la sua pistola e sarebbe tornato, il che è terrificante, ha detto Bliss, 31 anni, al Washington Post.

Bliss è un regista e produttore con sede a Los Angeles ed è noto per aver realizzato acrobazie virali mirate a messaggi socialmente consapevoli, incluso un video del 2014 in cui ha registrato una donna costantemente molestata mentre passeggiava per New York. Bliss ha catturato le sue interazioni in Harrison, e segna di più, su una videocamera GoPro che si è legata al petto e ha fatto capolino da un buco nella sua maglietta. Ha modificato il suo filmato verso il basso a un video di due minuti , che sostiene fornisce vivide prove di prima mano che il razzismo è vivo e vegeto in alcune parti del paese.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La gente negli Stati Uniti crede che ci sia solo razzismo istituzionale o pregiudizi o razzismo inconscio, ha detto Bliss.

puoi portare alcolici su un aereo

Il video di Bliss è diventato rapidamente virale dopo averlo caricato lunedì, con vari caricamenti del video su YouTube e Twitter ricevendo circa 3 milioni di visualizzazioni a partire da giovedì. Ha anche circolato ampiamente su Facebook con il titolo audace, Holding a Black Lives Matter Sign in America's Most Racist Town, e con un'immagine principale di lui che tiene il cartello davanti a un cartellone pubblicitario suprematista bianco.

(Il video qui sotto contiene un linguaggio esplicito.)

Bliss è tra i tanti giovani attivisti che hanno portato il movimento Black Lives Matter in città improbabili. Tre giovani donne nel sud della Virginia, ispirate dall'attivismo delle generazioni più anziane durante le proteste in tutto il paese, hanno iniziato lì un capitolo di Black Lives Matter. Un'analisi del The Post ha rilevato che dalla fine di maggio a giugno, la Pennsylvania ha avuto oltre 400 proteste. E i giovani hanno guidato le proteste nelle città più piccole in tutto il paese, anche in Aledo , Tex.; Cantone , Mo.; e Woburn , Messa.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Per Bliss, la decisione di andare da Harrison è stata semplice: sentiva che molte delle proteste stavano predicando al coro. Queste conversazioni dovrebbero probabilmente avvenire in luoghi in cui non te le aspetteresti se vuoi davvero fare quel salto e convincere le persone a capire meglio per cui stai combattendo, ha detto.

In effetti, il suo video non è il primo momento di Black Lives Matter in Harrison. A giugno, 10 giorni dopo la morte di George Floyd nella custodia della polizia di Minneapolis, un gruppo di giovani, quasi tutti bianchi, ha tenuto un La protesta di Black Lives Matter nel centro di Harrison . Mentre si dirigevano verso la piazza della città, furono disturbati mentre uomini bianchi armati pattugliavano i marciapiedi e si fermavano sui tetti.

Harrison, una città dell'Arkansas settentrionale di poco più di 13.000 persone, è nota per la sua collegamenti alla supremazia bianca , e la sua storia è intrisa di razzismo. Dopo l'abolizione della schiavitù, Harrison ebbe una fiorente comunità nera. Ma nel 1905, quando un gruppo di uomini neri fu messo in prigione per un presunto crimine, una folla di uomini bianchi fece irruzione e li picchiò, scatenando linciaggi e razzie domestiche. Le rivolte alla fine hanno cacciato tutti tranne un residente afroamericano, secondo il Enciclopedia dell'Arkansas .

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Oggi, Harrison vanta ancora cartelloni pubblicitari dell'orgoglio bianco, che alcuni in città hanno cercato di combattere con cartelli in competizione che dicevano: Ama il tuo vicino.'

Dall'esperienza di Bliss, il razzismo è vivo ad Harrison. Ora sono un lettore professionale di labbra quando si tratta di 'tutte le vite contano' e ho visto così tante dita medie che potrei disegnarle, ha detto.

In media, ha trascorso circa otto ore al giorno fuori tenendo il suo cartello, ha detto. Il 9 luglio, il suo primo giorno, si fermò a un incrocio trafficato. I due giorni seguenti sono stati fuori da un Walmart Supercenter. Nel video, Bliss mostra un'interazione con un manager di Walmart che gli chiede di andarsene. Bliss ha risposto mostrandogli Walmart's dichiarazione a sostegno di Black Lives Matter, ma il manager ha tenuto duro.

La storia continua sotto la pubblicità

In una dichiarazione, un portavoce di Walmart ha affermato che l'azienda è impegnata nell'uguaglianza razziale.

Annuncio

Siamo solidali con la comunità nera e siamo sgomenti che alcuni abbiano scelto di esprimersi in modo così offensivo, afferma la dichiarazione. Alla persona rappresentata in questo video è stato chiesto di lasciare i locali perché abbiamo una politica che vieta la sollecitazione e le dimostrazioni sulla proprietà Walmart sia per gli individui che per le organizzazioni.

Bliss ha detto di essere consapevole che il suo privilegio di uomo bianco gli ha permesso di tenere il segno Black Lives Matter senza sentirsi minacciato costantemente.

Perché quelle persone mi vedono come uno di loro, perché sono un maschio bianco, mi permette di fare e dire cose in luoghi che altre persone non sarebbero in grado di fare, ha detto. Sento che è una responsabilità che ho.

La storia continua sotto la pubblicità

Bliss ha detto che alcune persone hanno cercato di parlargli della sua posizione, ma altri erano solo arrabbiati. Mi vergognerei di essere un ragazzo bianco che porta quello stupido cartello, gridò un uomo dal suo SUV bianco.

Annuncio

Il suo video, però, finisce con un barlume di speranza. Una giovane donna si avvicinò silenziosamente a lui, facendogli il pollice in su e porgendogli un biglietto di appoggio. Ignora gli hater, diceva. Stai tranquillo. Quello che stai facendo è buono.

Era il finale che secondo Bliss aveva più senso per il video.

Ho sentito che era simbolico che tu avessi un video pieno di persone che sono in età da baby boomer e in su che stanno venendo da me piuttosto ferocemente, ha detto Bliss, e poi questa bella giovane donna, il futuro degli Stati Uniti, mi sta passando un biglietto dicendo di non perdere la speranza e questo mi è sembrato davvero potente.