Principale Viaggio Sulla costa dalmata croata, la sonnolenta città di Sibenik scuote le cose

Sulla costa dalmata croata, la sonnolenta città di Sibenik scuote le cose

Con due siti del patrimonio mondiale, un risveglio culturale e una cucina di livello mondiale, la città si distingue.

Veduta aerea della Cattedrale di San Giacomo, patrimonio mondiale dell'UNESCO, a Sibenik, in Croazia. La basilica a tre navate con cupola costruita tra il 1431 e il 1535 fu costruita interamente in pietra dal costruttore e scultore Juraj Dalmatinac . (Yuri Cortez/AFP/Getty Images)

È appena passato mezzogiorno mentre osservo il mare Adriatico dalla fortezza di San Michele, un bastione medievale in cima alla città vecchia di Sibenik, una città costiera che si trova all'incirca al centro della costa dalmata della Croazia. I venti di fine settembre hanno schiarito i cieli, rendendo l'orizzonte nitido e il mare ceruleo. Sento l'odore dei cipressi e il fruscio della dolce brezza marina. Solo una manciata di altri visitatori passeggia intorno alla fortezza, affacciandosi sul Canale di Sibenik, sulle isole dell'arcipelago e sui tetti della città vecchia sottostante.

WpOttieni l'esperienza completa.Scegli il tuo pianoFreccia a destra

Solo pochi anni fa, questo forte era un luogo desolato e Sibenik (pronunciato SHE-benik) una città industriale che la gente ignorava per le destinazioni turistiche più illustri del sud. Negli anni '80 qui l'industria è esplosa e il tempo libero era solo una barra laterale. La maggior parte delle fabbriche chiuse all'inizio degli anni '90, poi la guerra travolse la Croazia. sembrava solo un ripensamento; è stato solo nel 2012 che Sibenik ha ottenuto la sua prima spiaggia cittadina vera e propria, Banj. Da allora le maree a Sibenik sono cambiate, portando con sé un'altra rinascita.

A Dubrovnik, in Croazia, fantasia e realtà sembrano convivere

Ma torniamo indietro alla nascita di Sibenik e alla sua prima rinascita. Nel 2016 la città ha festeggiato il suo 950esimo compleanno. Sibenik fu fondata nel 1066 dal re Petar Kresimir IV nella fortezza di San Michele. Durante l'era veneziana, Sibenik salì e prosperò. I numerosi palazzi e logge rinascimentali, oltre a 24 chiese, sei conventi e 2.851 gradini in pietra, sono tutti resti del suo periodo di massimo splendore.

colazione da tiffany a new york

Se ti trovi su Trg Republike Hrvatske - o Piazza della Repubblica di Croazia - guardando la forte ascesa della città vecchia, Sibenik appare alta e orgogliosa, facendo eco a questa età dell'oro. Ma ciò che la dice lunga sulla sua imponenza è la Cattedrale di San Giacomo, una basilica a tripla navata con cupola costruita tra il 1431 e il 1535; L'UNESCO lo ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 2000. Segnando il passaggio dal periodo gotico al periodo rinascimentale, fu costruito interamente in pietra dal costruttore e scultore Juraj Dalmatinac. Si dice che il notevole fregio sulle sue pareti esterne, ornato con 71 volti scolpiti di uomini, donne e bambini, sia modellato sui suoi contemporanei.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Nel 2017 un altro capolavoro di quell'epoca ha ottenuto la designazione dell'UNESCO: la Fortezza di San Nicola, su un isolotto di fronte al centro storico. Parte di quelle che l'UNESCO chiama le opere di difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo - Siti del patrimonio mondiale che coprono l'Italia, la Croazia e il Montenegro - la fortezza un tempo ospitava feste e concerti in stile rave.

Non piu. Dopo aver reso Sibenik una delle poche città con due siti Patrimonio dell'Umanità, la fortezza di San Nicola è ora in fase di ristrutturazione; sono in atto piani per aprirlo alle visite quest'anno.

Gli appassionati di storia hanno ragioni sufficienti per recarsi in questa trascurata città croata. Ma la bellezza nascosta ha in serbo di più, nascondendo alcuni degli arazzi culturali più vivaci che troverai lungo la costa della Croazia. Mentre una volta difendevano Sibenik dai visitatori indesiderati, le sue fortezze ora ne rappresentano il forte, con un nuovo potere di attrazione.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

I tre forti che si trovano sulla terraferma (San Nicola è l'unico in mare) sono tutti gestiti da Fortress of Culture Sibenik, un'istituzione che ha guidato la rinascita della città, dando vita a questi monumenti trascurati. Il primo forte che ha riaperto dopo un importante restauro di due anni è stato il St. Michael's, nel 2014. Il successivo è stato Barone, originariamente costruito nel 1646 su Vidakusa, la collina alta 83 metri sopra la città, a 15 minuti a piedi attraverso un quartiere residenziale.

Ho incontrato un amico al Barone una sera al tramonto. Abbiamo fatto una passeggiata, osservando le interpretazioni della realtà aumentata del passato di Sibenik nel 17° secolo e la sua difesa contro gli attacchi ottomani. In un piccolo negozio, abbiamo esaminato i prodotti locali attentamente curati: spugne marine dell'isolotto di Krapanj, gioielli in corallo rosso realizzati sull'isola di Zlarin e saponi profumati all'olio d'oliva e al sale marino realizzati a mano da Sapunoteka. Abbiamo preso un caffè nell'elegante centro gastronomico-culturale di Barone che serve piatti freddi che mostrano prodotti tradizionali, come la pancetta dalmata e il formaggio di pecora, abbinati a vini locali come la marastina e il babic.

In tutta la nazione, 23 località sono diventate patrimonio mondiale dell'UNESCO. E sono tutti mozzafiato.

Ma l'abbinamento migliore è stato il panorama, mentre il sole tramonta sulle isole sottostanti, dando a tutto un bagliore onirico. In quel momento ho potuto dire perché Sibenik ha recitato nel ruolo di Braavos nella quinta stagione di Game of Thrones. (Braavos è la più ricca e potente delle Città Libere che si trovano a est di Westeros.) Le scene sono state girate fuori dalla Cattedrale di San Giacomo e dalla terza delle fortezze, San Giovanni, che è in fase di ristrutturazione e dovrebbe aprire nel 2020 .

Nel 2018, St. Michael's and Barone ha ospitato 44 eventi, tra cui spettacoli di danza contemporanea, festival cinematografici e concerti di Bryan Ferry e Roisin Murphy nell'arena all'aperto da 1.077 persone che si affaccia sul mare all'interno di St. Michael's. Mentre le fortezze attirano visitatori, la comunità locale viene invitata nella storia. Fortress of Culture Sibenik ha un Club degli amici che conta 4.000 membri locali (il 10 percento della popolazione di Sibenik), che ottengono l'ingresso gratuito a molti eventi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

A differenza delle città dalmate a sud, Sibenik ha aperto la strada a un modo culturalmente sensibile di sviluppare il turismo. Ciò è in parte dovuto allo stretto canale che protegge naturalmente la città dalle navi da crociera, salvandola dai gruppi di turisti che sventolano gli ombrelli che sfrecciano dentro e fuori. La crescita della città è stata organica e costante; il numero di visitatori è aumentato del 10% negli ultimi due anni e ora le persone stanno prolungando il soggiorno di due giorni.

Per soddisfare l'interesse suscitato, nella città vecchia stanno aprendo hotel storici. Il primo è stato Life Palace, inaugurato nel 2015 all'interno di un palazzo ristrutturato del XV secolo, con 17 camere in stile classico e una piccola spa all'ultimo piano. Il King Kresimir Hotel ha aperto proprio di fronte alla stessa piazza cittadina nel marzo 2018, in un altro splendido palazzo con sette stanze (l'ottavo aprirà una volta restaurati i suoi affreschi originali); la suite king ha la sua minuscola terrazza panoramica con vasca idromassaggio.

I visitatori incentrati sul cibo viaggiano da lontano solo per cenare al Pelegrini, il lodato ristorante di Sibenik che ha ottenuto una stella Michelin nel marzo 2018 (uno dei soli tre in Croazia). Con 28 posti al coperto, ha aperto nel 2007 in un palazzo di 700 anni; i tavoli all'aperto lungo le scale con vista sulla cattedrale e sulla terrazza con quattro pozzi medievali aggiungono altri 28 posti nei mesi di bel tempo. Come i forti che si concentrano sulla rinascita dell'eredità di Sibenik, Pelegrini offre ingredienti freschi provenienti dalla regione e trasformati nell'arte culinaria.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Dobbiamo rispettare la natura e utilizzare ciò che ci circonda, afferma Rudi Stefan, chef e proprietario di Pelegrini. Il miglior antipasto in Dalmazia durante l'estate è un pomodoro raccolto alle 18:00, consegnato nella nostra cucina alle 18:30, affettato in quattro, cosparso di un po' di sale e olio d'oliva - e il gioco è fatto. Che racconta la storia del nostro terroir.

I pasti al Pelegrini hanno un tocco di performance. Lo staff offre piatti meravigliosamente presentati a ogni tavolo con mosse coreografate. La minuscola cucina sforna punti salienti come le cozze raccolte dall'addetto ai molluschi del ristorante e una versione moderna del tradizionale vitello sotto peka (una campana da forno) - cotto sottovuoto, rifinito alla griglia e servito con patate ripiene di crema al rosmarino.

A differenza della maggior parte dei ristoranti di Sibenik, Pelegrini è aperto tutto l'anno, anche se nei mesi invernali attira pochi commensali. (È meglio chiamare in anticipo.) Con l'obiettivo di portare persone a Sibenik durante la pausa della città, Stefan lo scorso marzo ha organizzato l'inaugurale Chefs' Stage, un congresso di gastronomia e ospitalità che ha riunito 35 chef internazionali, tra cui la slovena Ana Ros, con panel, masterclass , cene in luoghi straordinari e presentazioni di piccoli produttori.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

L'impeto del cambiamento ha travolto Sibenik su molti fronti. Durante la tua passeggiata per la città, potresti imbatterti in SHE, un bistrot vegano al piano terra inondato di luce di una casa a schiera del 19° secolo in una piccola piazza appena fuori dal lungomare. Puoi ordinare gli gnocchi fatti in casa con pesto di rucola o falafel di spinaci da assaporare con il pane artigianale, e poi la sera prendere le scale a chiocciola fino al piccolo bar sul tetto per goderti il ​​cocktail d'autore mentre il sole cala.

Puoi fare un salto a una lezione di yoga o a un bagno sonoro presso lo SHE Atelier al piano di sopra. Ma il dietro le quinte è ciò che rende davvero la storia di SHE. La sua mente, Irena Ateljevic, è un'ex accademica rinomata per le sue ricerche nel campo del turismo e della geografia culturale. Quando ha lasciato la sua posizione di ruolo in un'università olandese, ha viaggiato per il mondo e poi è tornata nella sua terra natale per piantare i semi del cambiamento nel suo territorio natale.

Sono tornata in Croazia per creare un nuovo paradigma di economia della cura che non ha il profitto come motore principale, ma piuttosto la salute delle persone, della società e del nostro pianeta, spiega. È così che nasce SHE, come impresa sociale e hub per l'ecologia che funge anche da centro creativo che unisce cibo biologico, arte, cultura e benessere.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Facendo piccoli passi misurati, rispettosi del terreno su cui cammina, immerso nel patrimonio e nella tradizione, Sibenik è in lenta ascesa verso l'albo d'oro della Croazia.

Mutic è uno scrittore che vive a New York e in Croazia. Il suo sito web è everthenomad.com . Trovala Twitter : @everthenomad

Altro da Viaggi:

Scopri chi ha vinto il Concorso fotografico di viaggio 2018

Le migliori destinazioni mondiali del mondo sono invase. Prendi questi 10 suggerimenti per le strade non percorse.

Riscoprire la Colombia: dopo decenni di conflitto, il paese abbraccia la pace e i turisti

Se vai

Dove alloggiare

Heritage Hotel King Kresimir

Dobrico 2

011-385-22-427-461

hotel-kingkresimir.com

Nuovo boutique hotel nel cuore del centro storico. Camere da $ 250.

La storia continua sotto la pubblicità

Heritage Hotel Life Palace

Piazza dei combattenti caduti di Sibenik 1

011-385-22-219-005

hotel-lifepalace.hr

Rifugio storico in una delle piazze principali della città. Camere da $ 170.

Annuncio pubblicitario

Dove mangiare

Pellegrini

viaggiare dopo l'intervento chirurgico in auto

Juraj Dalmatinac 1

011-385-22-213-701

pellegrini.hr

Un ristorante stellato Michelin in un palazzo di 700 anni. Pasti di quattro portate da $ 65.

LEI

Zlarinski Prolaz 2

011-385-22-215-957

shebenik.com

Un bistrot vegano chic, spazio per eventi e bar sul tetto proprio sul lungomare. Antipasti da $ 6.

Cosa fare

Fortezza di San Michele

sono i vaccini necessari per volare

Parentesi 21

011-385-91-497-5547

tvrdjava-kulture.hr

Fortezza medievale in cima al centro storico, con arena all'aperto. Gennaio-febbraio e novembre-dicembre, 9:00-16:00 marzo e ottobre, 10:00-18:00 Aprile, maggio e settembre, dalle 9:00 alle 20:00 Giugno-agosto, 9:00-22:00 Ingresso $ 5-17.

Fortezza del Barone

Metti Vuka Mandusica 28

011-385-91-619-6567

tvrdjava-kulture.hr

Fortezza splendidamente ristrutturata con interpretazioni di realtà aumentata, un centro gastronomico-culturale e un negozio. Gennaio-aprile e novembre-dicembre, 9:00-16:00 maggio, 9:00-21:00, giugno-agosto, 9:00-22:00, settembre, 9:00-20:00 Ottobre, 10:00 - 18:00 Ingresso $ 5-17 .

Informazione

sibenik-tourism.hr

SONO.