Principale Altro 11 modi in cui la pandemia cambierà i viaggi

11 modi in cui la pandemia cambierà i viaggi

Maschere, distanza, divisori e aumenti dei prezzi: gli addetti ai lavori del settore prevedono quale potrebbe essere l'impatto persistente del coronavirus sul modo in cui viaggiamo. Maschere, distanza, divisori e aumenti dei prezzi: gli addetti ai lavori del settore prevedono quale potrebbe essere l'impatto persistente del coronavirus sul modo in cui viaggiamo. DiHanna Sansone, Natalie B. Compton15 giugno 2020

A differenza di molte delle grandi tragedie della storia, la pandemia di coronavirus non ci ha mai sbalordito con un evento catastrofico. Invece, il problema mortale si è fatto strada silenziosamente in giro per il mondo, devastando milioni di persone mentre è cresciuto fino a diventare una crisi sanitaria globale da quando è emerso per la prima volta a novembre.

All'inizio le nostre realtà sono cambiate lentamente e, prima che ce ne rendessimo conto, il coronavirus ha preso il sopravvento completamente.

Mentre chiudevamo i confini, cancellavamo eventi e ci mettevamo in quarantena a casa su larga scala, l'industria dei viaggi, così come la maggior parte degli altri settori, ha iniziato a crollare. Lo sforzo collettivo per salvare vite umane ha significato una catastrofe economica per un'industria che trae profitto dalle persone che lasciano le loro case.

La ferita inflitta dalla pandemia al settore dei viaggi è profonda e non ha ancora smesso di sanguinare.

In una telefonata del 20 maggio con gli analisti, l'amministratore delegato di Royal Caribbean Cruises Richard Fain ha ricordato come i viaggi siano cambiati drasticamente dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre e come la nuova normalità alla fine sia diventata normale. Si aspetta di vedere un fenomeno simile nel mondo post-coronavirus.

'I viaggi e il turismo cresceranno', ha affermato. 'Non tornando a com'era, ma adattandoci a un mondo in cui tutte le attività, tutto ciò che facciamo nel mondo sarà cambiato.

Nonostante il covid-19 continui a mietere vittime, le località di tutto il mondo stanno ricominciando ad riaprire. Più viaggiatori stanno salendo sugli aerei. Le compagnie aeree lo sono ripristino delle rotte . Paesi e stati hanno iniziato ad accogliere i visitatori, nonostante i rischi residui.

Per ora, il viaggio può sembrare diverso in diversi modi. Le persone possono aspettarsi di esplorare un mondo di mascherine, distanziamento fisico, attività chiuse e quarantene di due settimane.

Ma quali cambiamenti possono aspettarsi i viaggiatori sia a breve che a lungo termine? Abbiamo parlato con esperti per ottenere le loro migliori previsioni su un futuro incerto.

Nota del redattore: nelle prossime settimane, By The Way pubblicherà una serie di domande e risposte con voci influenti in viaggio su dove credono che il settore andrà da qui. Rimani sintonizzato.

Esplora un argomento

Attrazioni

Aspettati meno folla ed esperienze ai magneti turistici

Parchi a tema, musei e monumenti iconici sono noti per attirare una folla. Ma quando riaprono e guardano al futuro, ci si aspetta che quelle folle saranno molto più piccole e più controllate.

Nel rivelare i piani per accogliere i visitatori questo mese e il prossimo, gli operatori di alcuni dei più grandi parchi a tema del mondo hanno dipinto un quadro di come si aspettano che una normalità dell'era del coronavirus assomigli all'interno dei loro cancelli. La scena: controlli obbligatori della temperatura; visitatori ed equipaggio in maschera; giostre, file e sedili distanziati per consentire il distanziamento sociale; e personaggi che interagiscono da lontano, se non del tutto.

Nel prepararci a riaprire in questo periodo insolito, dobbiamo gestire i nostri parchi a tema in un modo molto diverso da quello che abbiamo conosciuto prima, ha affermato la Walt Disney Co. in una dichiarazione annunciando i piani per una riapertura graduale dei suoi parchi in Florida a partire da luglio 11.

[I parchi a tema della Florida stanno cercando di salvare l'estate, ma i visitatori troveranno un'esperienza molto diversa]

Nel suo complesso commerciale di Disney Springs nella Florida centrale, che ha iniziato a riaprire a maggio, gli Star Wars Stormtroopers vigilano da un balcone e avvisano i visitatori di indossare maschere e tenersi a distanza.

Gli Universal Studios Florida hanno distanziato montagne russe e altre giostre, il che è un modo in cui i parchi a tema si stanno adattando all'era del coronavirus. (Gregg Newton/AFP/Getty Images)

Mondo marino Orlando disse modificherebbe alcune interazioni con gli animali, una delle offerte distintive del parco. Universal Orlando Resort annunciato si sposterebbe su linee virtuali per alcune attrazioni. La Disney lo è eliminando con spettacoli pirotecnici e sfilate per ora. E Sei Bandiere disse tutti i parchi passerebbero a un sistema di prenotazione online per gestire quante persone potrebbero partecipare e assegnare agli ospiti orari di arrivo scaglionati.

Anche i musei stanno cercando di immaginare un futuro in cui i visitatori si sentiranno al sicuro. I musei Smithsonian e il National Zoo di Washington, che l'anno scorso ha attirato più di 22 milioni di visite, non hanno annunciato date di riapertura, ma i piani prevedono che all'inizio ne vengano aperti solo alcuni.

La capacità sarà limitata e potrebbe esserci più personale a disposizione per mantenere le persone adeguatamente distanziate l'una dall'altra. Previste anche mascherine per tutti e pulizie nell'arco della giornata.

A Parigi, il Louvre, che ha lottato a lungo con il sovraffollamento, richiederà a tutti i visitatori di prenotare una fascia oraria una volta che il museo aprirà il 6 luglio.

Bruce Poon Tip, il fondatore della compagnia turistica G Adventures, ha detto che si aspetta che più magneti turistici del mondo prendano il Louvre e la Disney. Per la sua azienda, che in genere porta 250.000 viaggiatori in tournée in più di 100 paesi ogni anno, ciò richiederà molta più pianificazione preliminare e la definizione delle nuove procedure in vari siti.

Alcune delle destinazioni più iconiche, attrazioni iconiche che le persone vogliono vedere, potrebbero essere programmate, a breve termine, comunque, ha detto Poon Tip. Quindi dobbiamo essere in grado di navigare.

Ritorna su

Compagnie aeree

Le compagnie aeree dovranno bilanciare sicurezza e profitti

A differenza di molte compagnie di viaggio, le compagnie aeree hanno continuato ad operare durante la pandemia, anche se con numeri drasticamente ridotti. È probabile che le pratiche che hanno adottato negli ultimi mesi plasmeranno il futuro del volo, anche se alcune sono sicuramente soluzioni a breve termine.

Bloccare alcuni posti sugli aerei o limitare il numero di biglietti venduti, ad esempio, è improbabile che sia lo status quo poiché più persone iniziano a volare. Tali misure non sono nemmeno garantite oggi su tutta la linea.

Dovrai sicuramente sederti di nuovo accanto a uno sconosciuto, temo, su un aereo, ha detto l'amministratore delegato di JetBlue Robin Hayes durante una discussione dal Washington Post Live il mese scorso. A causa dell'economia del nostro settore, la maggior parte delle compagnie aeree ha un fattore di carico di pareggio compreso tra il 75 e l'80 percento, quindi limitare chiaramente i voli dal 55 al 60 percento, che è quello che stiamo facendo in questo momento fino al 6 luglio, non è sostenibile.

I passeggeri sono distanziati su questo volo da Vancouver a Calgary, ma è improbabile che duri poiché più persone ricominciano a volare. (Jonathan Hayward/The Canadian Press/AP)

Ha affermato di ritenere che le compagnie aeree dovranno rendere più facile in futuro per i viaggiatori cambiare i loro voli, una decisione che, prima della pandemia, è arrivata con tariffe elevate per la maggior parte dei vettori.

Perché non sarà mai davvero accettabile, non credo, per qualcuno che non sta bene sentire che è stato fatto per volare, ha detto.

[ Le compagnie aeree aumentano la pressione per i controlli della temperatura per i viaggiatori gestiti dal governo ]

Le compagnie aeree stanno già richiedendo ai passeggeri e ai dipendenti di indossare maschere, tagliando il servizio di cibo e bevande durante i voli e aumentando la frequenza delle pulizie. Alcuni hanno iniziato a chiedere ai viaggiatori di compilare questionari sanitari e controllare la temperatura dei passeggeri, ma c'è una spinta più ampia affinché le autorità federali si assumano tali controlli.

Lo ha denunciato l'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale, un'agenzia delle Nazioni Unite guida recentemente che include molti dei cambiamenti già in corso. Ma dice anche che le compagnie aeree dovrebbero limitare l'accesso ai servizi igienici e incoraggiare i passeggeri a portare solo bagagli che si adattino ai loro sedili.

Anche gli aeroporti stanno apportando cambiamenti e la pandemia potrebbe costringere a una revisione del modo in cui i passeggeri si muovono attraverso le strutture, ha affermato Ty Osbaugh, leader dell'aviazione presso lo studio di architettura Gensler.

[ Come sono cambiate le proiezioni in aeroporto dalla pandemia ]

Ha detto che non sarebbe sorpreso di vedere un numero significativamente maggiore di screening biometrico ed elementi touchless entro i prossimi sei-otto mesi. Ha immaginato un sistema in grado di scansionargli il viso, indirizzarlo su una corsia della TSA e utilizzare la biometria per consentirgli di acquistare qualsiasi cosa in aeroporto senza tirar fuori il portafoglio.

Se potessi andare da un marciapiede all'altro senza toccare nulla fisicamente, risolverebbe in qualche modo alcuni dei problemi della pandemia, ha detto. Penso che ci siano molte persone che preferirebbero farlo.

Ritorna su

Viaggi nazionali

I viaggiatori diffidenti rimarranno più vicini a casa

Prima che gli americani inizino a saltare su voli lunghi o a fare il giro del mondo, gli esperti ritengono che inizieranno ad avventurarsi più vicino a casa.

Il sito di confronto delle assicurazioni di viaggio Squaremouth ha affermato che, sulla base delle polizze assicurative di viaggio acquistate tramite il suo sito tra il 1 aprile e il 10 maggio per i viaggi di questa estate, i viaggi nazionali rappresentano il 48% dei viaggi estivi pianificati, un aumento rispetto al 15% dell'anno scorso. E il sito di prenotazione Travelocity ha notato che la maggior parte delle prenotazioni di hotel si trova entro 100 miglia da dove vivono i viaggiatori.

[Non sei l'unico che ha voglia di viaggiare: le compagnie aeree stanno lentamente aggiungendo voli]

La nostra ricerca in realtà afferma che i viaggi di piacere saranno tra i primi a tornare, ha affermato Roger Dow, amministratore delegato della U.S. Travel Association, in una conferenza stampa il mese scorso. Sarà in auto e voli più brevi a livello regionale.

Una famiglia con membri della Carolina del Nord e della Pennsylvania visita la vicina Myrtle Beach, SC. ​​Si prevede che i viaggi nazionali aumenteranno man mano che le persone si sentiranno di nuovo a proprio agio nel viaggiare. (Jason Lee/The Sun News/AP)

Per creare coerenza tra le compagnie di viaggio negli Stati Uniti, l'associazione ha rilasciato una serie di linee guida il mese scorso che ha richiesto il rinnovamento degli spazi pubblici per consentire il distanziamento fisico, l'installazione di barriere, il passaggio alla tecnologia touchless e il potenziamento dei servizi igienico-sanitari.

[ Ecco cosa gli esperti vogliono che tu sappia prima di intraprendere un viaggio durante la pandemia ]

Ma i viaggiatori negli Stati Uniti non dovrebbero aspettarsi coerenza a breve termine quando cercano di visitare altri stati. Alcuni luoghi, tra cui Hawaii e Maine , richiedono alla maggior parte dei visitatori di mettersi in quarantena per due settimane dopo l'arrivo o di mostrare la prova di un test covid-19 negativo. E le regole locali su cosa può e non può essere aperto, e quante persone possono radunarsi, possono variare da città a città.

Parte della riapertura e del recupero significa che destinazioni, attrazioni, hotel, compagnie aeree, ecc. dovranno dimostrare ai potenziali visitatori che stanno facendo tutto il possibile per ridurre al minimo il rischio mentre viaggiano verso e una volta giunti a destinazione seguendo migliori pratiche, ha affermato in una e-mail Amir Eylon, amministratore delegato della società di consulenza incentrata sul turismo Longwoods International. Dovranno anche dimostrare ai residenti locali, che potrebbero essere cauti, che stanno chiedendo ai visitatori di 'rispettare le regole'.

Ritorna su

Viaggi internazionali

Meno viaggiatori potrebbero significare viaggi più costosi all'estero

Anche se può sembrare che le compagnie aeree facciano pagare ai passeggeri qualsiasi cosa, dalla scelta del posto al controllo del bagaglio, in realtà, la deregolamentazione ha abbassato il costo per miglio del volo, rendendo i viaggi internazionali più accessibili che mai.

Ma alcuni temono che l'impatto della pandemia sulle compagnie aeree possa tradursi in meno viaggiatori che volano all'estero e, di conseguenza, renderà più costose altre parti dei viaggi internazionali.

Se le compagnie aeree possono mettere solo la metà delle persone sull'aereo, costerà un intero doppio, dice Rick Steves, la società con sede nello stato di Washington Esperto di viaggi in Europa noto per le sue serie di guide, programmi televisivi e radiofonici pubblici e una compagnia di viaggi che porta più di 30.000 persone in Europa in un anno tipico. Posso permettermelo, ma molti viaggiatori no. Quindi viaggiare diventa un'attività solo per persone facoltose.

Il problema non è solo limitato alle compagnie aeree. Steves teme che, non essendo in grado di fare le valigie, le strutture che rendono i viaggi speciali come i ristoranti mamme e pop, gli hotel e i luoghi di intrattenimento dovranno aumentare i prezzi per compensare il numero limitato di dipendenti.

Un dipendente controlla le dozzine di lettini da piscina in un hotel nell'isola spagnola di Maiorca. Meno ospiti possono indurre hotel e altri stabilimenti ad aumentare i prezzi. (Jaime Reina/AP)

Molte città in tutto il mondo dipendono dal turismo internazionale e sono state colpite durante la pandemia. Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO), il calo del turismo internazionale per il resto del 2020 potrebbe tradursi in 910 miliardi di dollari a 1,2 trilioni di dollari di mancate entrate per il settore.

Il risparmio di alcuni di quei miliardi dipenderà da quando e come riaprirà il mondo. In un Può segnalare , Zurab Pololikashvili, segretario generale dell'UNWTO, ha dichiarato: 'L'allentamento tempestivo e responsabile delle restrizioni di viaggio contribuirà a garantire i numerosi vantaggi sociali ed economici che le garanzie turistiche restituiranno in modo sostenibile.

[ 'La città è di nuovo nostra': come la pandemia ha sollevato Amsterdam dall'eccessivo turismo ]

Gli elementi non così socialmente distanti dei viaggi internazionali che amiamo così tanto sembrano impossibili da abbracciare pienamente mentre il covid-19 rimane senza un vaccino. Supereremo le paure dei virus e torneremo alle gioie del viaggio, come mangiare cibo da strada a Bangkok, ballare in affollati nightclub di Tel Aviv o stare in un ostello sudafricano con letti a castello?

Steves è fiducioso che quegli amati aspetti dell'andare all'estero torneranno dopo che la pandemia si sarà calmata.

Vai in un pub irlandese per sederti accanto a uno sconosciuto e bere birra. Vai in Francia per farti baciare le guance, disse. Penso che tornerà, ma ci vorrà un po'.

Ritorna su

Crociere

Buffet fuori, controlli di temperatura quando le navi tornano in mare

Da quando gli operatori hanno interrotto le partenze a metà marzo, due grandi domande sono state agitate nel settore crocieristico: quando le navi riporteranno i passeggeri in mare? E come sarà la crociera in futuro?

Sebbene le più grandi compagnie del mondo non abbiano ancora condiviso dettagli completi su ciò che gli incrociatori dovrebbero aspettarsi, alcune cose sono chiare: le navi da crociera non torneranno in mare tutte in una volta. Quando lo faranno, probabilmente non saranno così pieni come nei giorni pre-coronavirus. Gli screening della temperatura, sebbene incapaci di catturare i viaggiatori asintomatici, diventeranno probabilmente la norma. Il buffet vecchio stile con piatti fatti da te dovrebbe diventare una reliquia. La costruzione di nuove navi sarà quasi certamente ritardata e gli itinerari potrebbero essere modificati per un po'.

Penso che all'inizio probabilmente ci concentreremo maggiormente sulle crociere più brevi e sull'andare in luoghi in cui possiamo fare di più per controllare l'ambiente, afferma Fain, CEO di Royal Caribbean Cruises.

[ La pandemia ha messo a terra le navi da crociera a tempo indeterminato. Ma le prenotazioni continuano ad arrivare. ]

Carnival Cruise Line e Norwegian Cruise Line hanno entrambe dichiarato di voler iniziare a navigare con una piccola parte delle loro flotte.

I passeggeri socializzano su una nave Royal Caribbean Cruises il 9 marzo. Quando le navi da crociera fanno il loro ritorno, probabilmente non saranno imballate come una volta. (Jayme Gershen/Bloomberg News)

Il nostro obiettivo è preservare gli elementi tradizionali dell'esperienza di crociera - il grande valore, le molteplici destinazioni visitate, l'ampia gamma di offerte gastronomiche e di intrattenimento - modificate se necessario in base ai molti cambiamenti a cui ci stiamo abituando nella nostra vita quotidiana, Norwegian Lo ha detto l'amministratore delegato di Cruise Line Holdings Frank Del Rio durante una recente telefonata con gli analisti.

Cosa si intenda per modificato come necessario non è chiaro su tutta la linea, almeno dai maggiori operatori mondiali. Norwegian Cruise Line disse recentemente che avrebbe sostituito i filtri esistenti con quelli che chiamava filtri dell'aria di livello medico e istituito controlli della temperatura senza contatto, buffet con server, capacità ridotta, tempi di imbarco scaglionati e pulizia migliorata, tra le altre modifiche.

I Centers for Disease Control and Prevention hanno affermato che i piani delle compagnie di crociera devono includere controlli della temperatura, screening medici, test per il coronavirus e protocolli di distanziamento sociale.

Diverse linee più piccole, alcune delle quali hanno in programma di salpare di nuovo alla fine di giugno, offrono uno sguardo a ciò che i passeggeri possono aspettarsi. Saranno obbligatori i controlli della temperatura, saranno sospesi i buffet self-service, la capienza sui bus turistici sarà limitata durante le escursioni a terra e le superfici pubbliche saranno sanificate con maggiore frequenza.

Ancora poco chiaro: quante persone saranno desiderose di salpare di nuovo, dato il bilancio globale del virus e le epidemie di alto profilo sulle navi. Ma i dirigenti delle crociere si dicono ottimisti sulla base delle prenotazioni per il 2021.

Penso che all'inizio abbiamo un sacco di persone che amano la crociera che saranno in grado di riempire le navi che saranno disponibili in quel momento, ha detto l'amministratore delegato di Carnival Corp. Arnold Donald ad aprile.

Ritorna su

Condivisione in casa

Il trasferimento aumenterà la domanda di affitti di case

Durante la pandemia, molte aziende e la loro forza lavoro hanno appreso che la produttività era possibile al di fuori dell'ufficio. Ora che il lavoro da remoto è entrato nel mainstream, potremmo vedere una nuova tendenza di persone che fanno viaggi più lunghi che combinano lavoro e piacere.

'Molte persone si sono sentite a proprio agio nel non dover ridurre in sei una vacanza di nove giorni. Possono prendersi i giorni in più e magari lavorare un paio di mezze giornate in remoto, ha detto il presidente della società di affitti vacanze Vrbo Jeff Hurst. 'Penso che inizieremo a vedere le persone essere più creative su come pensano di lavorare da qualsiasi casa, anziché solo dalla propria casa, o da qualsiasi destinazione invece che dal solo ufficio.

È una tendenza che l'amministratore delegato di Airbnb Brian Chesky crede fosse già in atto.

Ho pensato nel corso di 20 anni che una generazione di persone non sarebbe stata legata alla loro città ... che le persone si renderanno conto nel corso del lavoro in remoto, potrebbero vivere ovunque, ha detto Chesky. Non avrei mai pensato che sarebbero accaduti decenni in due mesi.

[ Stai pensando a un viaggio di lavoro a distanza? Considera prima questi suggerimenti. ]

Ad aprile, Airbnb ha aggiunto una nuova funzione sulla sua home page che pubblicizza soggiorni mensili per soddisfare il crescente interesse dei viaggi a lungo termine. Al culmine della chiusura della pandemia, circa il 40% delle prenotazioni di Airbnb erano a lungo termine.

Da allora quel numero è diminuito; tuttavia, Chesky prevede che l'interesse dei viaggiatori per i soggiorni a lungo termine continuerà a crescere nel tempo. Non potrei sopravvalutarlo abbastanza; Penso che questo sia un cambiamento molto grande e profondo', ha detto.

Al culmine della chiusura della pandemia, circa il 40% delle prenotazioni di Airbnb riguardava soggiorni a lungo termine. (Cyril Marcilhacy/Bloomberg News)

La tendenza dei viaggi a lungo termine sarà più vantaggiosa per le case in affitto rispetto agli hotel, poiché offrono ai viaggiatori un soggiorno più confortevole a un prezzo più conveniente. Un Airbnb con cucina e garage è più accessibile per la vita quotidiana rispetto a un hotel da 400 camere in cui un viaggiatore è vincolato al servizio in camera e ai ristoranti esterni.

Un altro importante cambiamento nel mercato degli affitti per le vacanze dall'inizio della pandemia è stata una revisione dei protocolli di pulizia. C'era una volta, la valutazione in stelle sulla pulizia su una recensione di Airbnb era solo un altro dettaglio che i viaggiatori controllavano prima di prenotare una casa vacanza. Poi il coronavirus ha ridefinito l'importanza della pulizia.

Aziende come Airbnb e Vrbo hanno creato nuove procedure di pulizia che gli host devono seguire durante la pandemia. Questi passaggi igienico-sanitari avanzati sono stati progettati non solo per proteggere i viaggiatori, ma anche per rassicurarli sul fatto che è possibile viaggiare di nuovo. E a differenza delle politiche di cancellazione di emergenza messe in atto durante la pandemia, alcuni esperti ritengono che questa nuova enfasi sull'igiene si estenderà al futuro.

Il COVID-19 ha accresciuto la consapevolezza dei consumatori in merito alla pulizia, motivo per cui abbiamo pubblicato le nostre linee guida sulla pulizia per educare i proprietari di case vacanza, i gestori di proprietà e i viaggiatori su come pulire e disinfettare le case vacanza, ha affermato Hurst. Finché i viaggiatori trovano utili le informazioni fornite dai nostri partner, non c'è motivo per cui vadano via.

Ritorna su

Privato

L'interesse per i viaggi privati ​​è qui per restare

La pandemia ha creato una maggiore richiesta di esperienze lontane dalla folla. Fino a quando non verrà trovato un vaccino contro il coronavirus, probabilmente la preferenza per i viaggi privati ​​continuerà.

Secondo una US Travel Association sondaggio condotto a maggio , le persone si sentono più a loro agio viaggiando in veicoli personali e soggiornando in case vacanza piuttosto che prendere voli, crociere e soggiornare in hotel. Interesse per i camper è salito alle stelle .

Dow, della U.S. Travel Association, prevede che la pandemia rinnoverà l'interesse per il Great American Road Trip, con un focus particolare sulla vita all'aria aperta, dove i viaggiatori hanno meno probabilità di incontrare la folla.

Penso che vedrai che Montana, South Dakota e North Dakota, i luoghi più rurali, avranno un enorme aumento dei viaggi, ha detto Dow.

È cresciuto l'interesse per le sistemazioni di voli privati ​​che evitano aeroporti e aerei affollati. (Notizie di Nicky Loh/Bloomberg)

Nella fascia più alta, Misty Belles, amministratore delegato delle PR globali di Virtuoso, una rete di agenzie specializzate in viaggi di lusso ed esperienziali, ha visto un aumento dell'interesse dei clienti per le strutture ricettive private, come ville e isole private, nonché per le trasporto.

Essere in grado di aggirare la tradizionale esperienza aeroportuale è un grande pezzo di questo, ha detto Belles.

[ Il mondo dei viaggi privati ​​offre il distanziamento sociale nel cielo, a un prezzo premium ]

La compagnia di jet privati ​​Sentient Jet ha visto un picco di nuovi clienti durante la pandemia. L'azienda si sta riprendendo più forte della maggior parte dei marchi di viaggio, riportando quasi l'80% del business che aveva previsto prima che si verificasse la crisi globale.

Gran parte di ciò è alimentato dai viaggi personali, ha affermato Andrew Collins, amministratore delegato e presidente di Sentient Jet. E Collins crede che i nuovi clienti di viaggi di piacere che sono stati attratti dall'aviazione privata rimarranno.

Penso con passione che l'aviazione sia cambiata per sempre, dice.

Ritorna su

Ristoranti

Piccoli ristoranti e bar potrebbero essere decimati per sempre

Amor y Amargo è uno di quei posti che non vedi l'ora di raccontare ai tuoi amici quando torni da un viaggio. Il bar nell'East Village di New York è per lo più in piedi, ad eccezione di una manciata di sgabelli da bar, ed è noto per la sua attenzione agli amari.

Il 16 marzo le due sedi di Amor y Amargo hanno chiuso a tempo indeterminato.

Come tanti altri, il bar vende cocktail da asporto e kit per bevande, ma ciò genera meno dell'1% delle entrate normali. Poiché Amor y Amargo e altre strutture ricettive operano con margini e flussi di cassa ridotti, il direttore delle bevande del bar, Sother Teague, ha affermato: 'Questa pausa in quel ciclo sarà difficile per riavviare il motore.

Molti ristoranti e bar di proprietà indipendente, segni distintivi di vivere un'esperienza locale durante il viaggio, non potranno affatto ripartire. Banca d'investimento UBS previsto per aprile che fino a un ristorante su cinque negli Stati Uniti può chiudere definitivamente.

Il bar Oscar Wilde di New York. Le restrizioni ai pasti del coronavirus e la mancanza di turisti stanno danneggiando i ristoranti indipendenti, che già operano con margini e flussi di cassa ridotti. (Nina Westervelt/Bloomberg News)

Queste piccole imprese stanno combattendo battaglie erculee per rimanere in attività durante la pandemia. Quando i proprietari non si affannano per stare al passo con i nuovi requisiti del governo o per cambiare i modelli di business (come trasformarsi in negozi di alimentari o inventare nuovi concetti da asporto), stanno cercando di capire come pagare i dipendenti e aumentare le bollette.

Penso che i ristoranti davvero raffinati rimarranno così come sono, il tipo di via di mezzo dei ristoranti si ridurrà e i posti fast-casual come Shake Shack rimarranno a galla, ha detto Kat Odell, scrittrice e autrice di cibo e viaggi che mangia a circa Da 400 a 500 ristoranti all'anno.

[Come i proprietari di ristoranti dell'area DC stanno cercando di superare la pandemia di coronavirus]

La settimana in cui Amor y Amargo ha chiuso, Ann Hsing, direttore operativo dei ristoranti di Los Angeles Pasjoli e Dialogue, stava facendo un brainstorming con il suo team di manager per capire come gestire le proprie chiusure.

Il cibo che facciamo, abbiamo imparato molto rapidamente il primo giorno, non è molto traducibile da asporto, ha detto Hsing. Dialogue ha solo 18 posti a sedere e serve un menu degustazione da 18 a 22 portate dello chef Dave Beran, vincitore del premio James Beard.

Il brainstorming di Hsing si è esteso oltre i bisogni dei suoi ristoranti a quelli della comunità. Ha contribuito a formare l'Independent Hospitality Coalition, una risorsa per supportare l'industria dell'ospitalità della California, inclusa la rappresentanza del settore presso i governi locali e statali.

Il modo in cui il rimbalzo del turismo giocherà anche un ruolo nella ripresa dei ristoranti, in particolare in città come New York e Los Angeles che fanno affidamento sul patrocinio dei viaggiatori e della gente del posto. Il panorama dei ristoranti indipendenti rimarrà vivace o sarà dominato dalle catene che potrebbero permettersi di resistere a questa tempesta?

Soffriremo molto senza il traffico del turismo, ha detto Teague di Amor y Amargo. Sia nel flusso di entrate che in quello che significa per lo spazio avere un mix di persone nella nostra casa che si divertono insieme a ciò che offriamo.

Ritorna su

Alberghi

La pulizia e la tecnologia contact-free saranno le massime priorità

Gli hotel stanno elevando un paio di servizi chiave in questi giorni: pulizia e attenzione alla salute. Ciò significa che le cose che avrebbero potuto importare prima - ristoranti, piscine, palestre, bar, postazioni per preparare i waffle - stanno passando in secondo piano.

Allo stesso tempo, gli esperti affermano che gli hotel hanno un difficile equilibrio da realizzare: pur dando priorità alla salute e alla sicurezza, devono comunque far sentire i visitatori a proprio agio ea casa.

La sfida sarà come fare in modo che non stiamo trasmettendo promemoria del virus, ha affermato Kate Walsh, preside della School of Hotel Administration della Cornell University. Vogliamo comunicare che questo è un luogo igienizzato e salubre, ma non lo facciamo Voglio che ti sembri così clinico come se stessi entrando in un ospedale.

Gli hotel stanno stabilendo determinate misure, come il controllo della temperatura, per dare priorità alla salute e alla sicurezza dei propri ospiti. (Jeenah Moon/Bloomberg News)

Gli ospiti dovrebbero aspettarsi di vedere pulizie più frequenti, protezioni trasparenti, abbondanti disinfettanti per le mani, promemoria sulle distanze e atri riconfigurati per creare più spazio. Dovrebbero anche aspettarsi di interagire con un minor numero di lavoratori poiché gli hotel incoraggiano le persone a fare il check-in online e a utilizzare i loro telefoni come chiavi della camera.

L'uso della tecnologia per ridurre il contatto diretto con gli ospiti, la popolazione nella hall e la coda alla reception è incoraggiato, ove possibile, linee guida dallo stato dell'American Hotel & Lodging Association. Inoltre, vengono incoraggiati i processi di pagamento contactless e, quando non disponibili, i dipendenti dovrebbero ridurre il più possibile i contatti.

L'associazione raccomanda inoltre che le governanti non entrino nelle stanze durante un soggiorno a meno che non venga loro chiesto di farlo o ottenere l'approvazione degli ospiti. Tutta questa separazione potrebbe rendere difficile per gli hotel offrire l'atmosfera accogliente che promettono.

Stiamo allontanando il personale dall'ospite e il cuore dell'ospitalità sta trasmettendo calore e cura, ha detto Walsh. Come si fa a distanza?

[ Gli hotel hanno trasformato le loro lobby in un centro sociale. Poi è arrivato il coronavirus. ]

Ha detto che si aspetta che gli hotel si adattino ai tempi utilizzando lo spazio esterno in modo più creativo, rimuovendo oggetti sciolti come menu, articoli del minibar e penne dalle stanze e mettendo a disposizione attrezzature per l'allenamento nelle camere degli ospiti o lasciando che gli ospiti prenotino tempo in palestra privata. Il servizio in camera sarà del tipo a portata di mano, mentre i ristoranti, che dovranno rispettare le linee guida sulla capacità locale e statale, dovrebbero offrire più opzioni da asporto.

Frank Lavey, vicepresidente senior delle operazioni globali di Hyatt, ha dichiarato in un'e-mail che l'azienda sta ascoltando gli ospiti e i membri della fidelizzazione per avere un'idea di ciò che conta di più per loro al loro ritorno.

La salute e la sicurezza sono una priorità assoluta, ma c'è anche bisogno di connessione, cultura e nuove esperienze, ha affermato. Mentre il mondo inizia a riaprire, ci stiamo preparando ad aiutare le persone a fare ciò che desiderano fare: rimettersi in viaggio per esplorare nuovi posti, provare l'eccitazione di riconnettersi con coloro che mancano, rilassarsi e rigenerarsi, una volta sperimenta di nuovo la gioia del viaggio e fallo in sicurezza.

Ritorna su

Lealtà

I programmi introdurranno nuovi vantaggi temporanei

Quando la pandemia ha colpito, i viaggiatori frequenti si sono chiesti cosa sarebbe successo alla classifica del loro programma fedeltà. Il complicato sistema di miglia, programmi di premi, punti e stati si basa sulle persone che viaggiano e spendono denaro utilizzando le carte di credito di viaggio. Ma con la maggior parte delle persone che non viaggiano, il sistema si sgretola?

Secondo gli esperti di programmi fedeltà, la risposta è no.

I programmi fedeltà sono enormi centri di costo per le compagnie aeree e gli hotel, ha affermato Brian Kelly, fondatore e amministratore delegato di Points Guy, un sito che offre consigli su questi tipi di vantaggi.

Le compagnie aeree e gli hotel generano miliardi di dollari di entrate dalla vendita di miglia e punti alle società di carte di credito. Alcuni temono che, poiché lo stato del viaggio è in un limbo, i vantaggi di viaggio non saranno un potente incentivo per i consumatori ad aderire e utilizzare carte di credito di viaggio di marca. Ma questo non dovrebbe essere un grosso problema.

Stanno cercando di trovare modi per convincere le persone a preoccuparsi delle miglia, soprattutto se non stanno volando, ha affermato René de Lambert, fondatore del blog di viaggio RenesPoints.

Con viaggi ridotti, le compagnie aeree stanno adeguando i loro programmi fedeltà, ad esempio consentendo il riscatto di punti per acquisti diversi dal viaggio. (David Zalubowski/AP)

Kelly e Lambert affermano che i marchi di viaggio stanno sostenendo l'interesse dei consumatori offrendo nuovi incentivi, come il conteggio della spesa quotidiana per lo status di élite a vita, la possibilità di riscattare punti fedeltà di viaggio per acquisti non di viaggio e aumentare il numero di posti premio sui voli.

[ Cosa succede al tuo programma fedeltà dopo la pandemia? ]

Secondo i dati di American Express riportati da Tronchese , il 134% in più di American Express Membership Rewards è stato riscattato per scopi diversi dal viaggio da metà marzo a metà aprile rispetto a quel lasso di tempo nel 2019.

Questi cambiamenti potrebbero non durare dopo la pandemia, ha detto Kelly, quindi andranno a beneficio delle persone che ne trarranno il massimo nel prossimo futuro.

Faresti meglio a credere che ci saranno persone che acquisteranno voli economici per ottenere uno status che non sarebbero mai stati in grado di raggiungere altrimenti, ha detto. Ci saranno persone che se la caveranno come banditi.

Ritorna su

Eventi

I grandi raduni torneranno indietro con cautela, se non del tutto

Viaggiare con lo scopo esplicito di interagire con altre persone - dozzine, centinaia o addirittura migliaia - è particolarmente teso ora. Non è ancora chiaro come saranno le conferenze, le fiere, i congressi politici e dei fan, i concerti e i festival nei prossimi mesi e anni, ammesso che accada.

Eventi di alto profilo come SXSW, il Festival di Cannes e le Olimpiadi estive del 2020 sono stati tutti cancellati o rinviati. La maggior parte dei festeggiamenti della Convention nazionale repubblicana sono stati spostati da Charlotte a Jacksonville, in Florida, dopo che i funzionari della Carolina del Nord hanno chiesto un evento ridimensionato con precauzioni di sicurezza. La Convenzione Nazionale Democratica sembra avviarsi verso un evento ridimensionato o virtuale.

[I repubblicani annunciano che gli eventi della convention Trump si sposteranno a Jacksonville]

Julius Solaris, l'editore di EventoMB , che si concentra su incontri ed eventi d'affari, ha affermato che il primo di tali incontri sarà probabilmente rivolto al pubblico locale nelle grandi città, piuttosto che a eventi che attireranno folle nazionali e internazionali.

Quei primi incontri, ha detto, dovrebbero essere più brevi: un solo giorno anziché diversi, con sessioni che non durano più di 30 minuti. Solaris ha affermato che la partecipazione dovrà essere ridotta in modo che ci sia abbastanza spazio per tenere le persone a distanza nelle sale riunioni. Tutte queste condizioni potrebbero rendere gli eventi tradizionali troppo costosi da organizzare.

Il Festival di Cannes è stato cancellato a causa del coronavirus, portando gli organizzatori ad annunciare la formazione dell'anno attraverso un live streaming in un teatro vuoto piuttosto che al grande festival della Costa Azzurra. (Sergente Arnal/AP)

Semplicemente non sarà redditizio per alcuni eventi, ha detto. Non andranno in pareggio.

Solaris ha detto che prevede di vedere alcuni ibridi, che possono includere alcune persone insieme di persona mentre altre partecipano virtualmente.

I festival e gli eventi all'aperto devono ancora affrontare enormi sfide poiché molti stati hanno limiti sul numero di persone che possono riunirsi, nonché regole sul distanziamento sociale. Eventi come festival d'arte cittadina, sfilate e corse comunitarie sarebbero troppo difficili o inutili per operare secondo tali regole.

Non siamo un modello che puoi cambiare, ha affermato Steve Schmader, presidente e amministratore delegato della Associazione Festival ed Eventi Internazionali . Il modello per riunire le persone nella tua comunità è il modello.

Si chiedeva come sarebbe stato possibile effettuare controlli della temperatura lungo un percorso di parata, o assicurarsi che tutti quelli che guardavano rimanessero a un metro di distanza l'uno dall'altro.

Non abbiamo le risposte a questo, ha detto Schmader. Stiamo tutti attraversando un master a cui non abbiamo chiesto di iscriverci.

Ritorna su

Montaggio: Amanda Finnegan e Dayana Sarkisova. Design e direzione artistica: Amy Cavenaile e Rachel Orr. Illustrazioni: Washington Post/iStock. Progettazione e sviluppo: Christine Ashack. Fotoritocco di Haley Hamblin. Revisione della copia: Paola Ruano.

Per saperne di più:

Queste foto offrono uno sguardo su come stanno riaprendo i ristoranti in tutto il mondo

Sei modi in cui gli amanti dei viaggi possono cambiare prospettiva mentre aspettano di decollare di nuovo

Persone straordinarie: gli atti altruistici degli individui nella lotta al covid-19