Principale Mix Mattutino 10 anni fa, un giornalista iracheno ha lanciato le sue scarpe a George W. Bush ed è diventato subito una figura di culto

10 anni fa, un giornalista iracheno ha lanciato le sue scarpe a George W. Bush ed è diventato subito una figura di culto

Sullo sfondo della guerra impopolare e apparentemente interminabile, Muntadhar al-Zaidi è stato elogiato come una figura di Davide e Golia e ha ricevuto molteplici offerte di matrimonio.

Era il 14 dicembre 2008. Erano passati quasi sei lunghi e brutali anni da quando gli Stati Uniti avevano invaso l'Iraq alla ricerca di armi di distruzione di massa che non c'era . Visitando il paese per l'ultima volta prima di lasciare l'incarico, il presidente George W. Bush si è unito al primo ministro iracheno Nouri al-Maliki per una conferenza stampa a Baghdad, dove ha continuato a sostenere che il conflitto prolungato era stato necessario per la pace mondiale.

Muntadhar al-Zaidi, allora giornalista di 28 anni che lavorava per la stazione televisiva egiziana Al-Baghdadia, si è alzato.

Questo è un regalo degli iracheni; questo è il bacio d'addio, cane! lui gridato in arabo mentre scagliava una scarpa contro Bush. Il presidente si abbassò e Zaidi lasciò volare l'altra scarpa. Questo è delle vedove, degli orfani e di coloro che sono stati uccisi in Iraq! egli gridò. Le guardie del primo ministro lo hanno placcato, trascinandolo fuori dalla stanza mentre... urlato di dolore e lo gettò in prigione.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Illeso, Bush si è scrollato di dosso l'interruzione inaspettata e ha continuato a rispondere alle domande. Tutto quello che posso segnalare è una taglia 10, ha scherzato , citando il gesto audace del giornalista come prova che l'Iraq era diventato una società libera e democratica. Più tardi, lui ha detto ai giornalisti , Non credo che si possa prendere un tizio che lancia le scarpe e dire che questo rappresenta un ampio movimento in Iraq.

Eppure, anche se il governo iracheno ha condannato le sue azioni, Zaidi è diventato un eroe di culto in tutto il mondo arabo, ispirando offerte di matrimonio, una statua più grande della sua scarpa nella città di Tikrit e una lotta tra calzolai rivali che volevano per rivendicare il merito di aver prodotto le sue stringate stringate nere. E 10 anni dopo, il video del lancio delle scarpe rimane una delle immagini più memorabili e durature della presidenza di Bush.

Sullo sfondo della guerra impopolare e apparentemente interminabile, Zaidi è stato elogiato come un Figura di Davide e Golia. Migliaia di manifestanti richiesto il suo rilascio dal carcere, mentre gli avvocati di tutto il mondo si sono offerti volontari per rappresentarlo Pro bono. Un uomo egiziano offerto la mano della figlia ventenne in matrimonio, mentre un contadino della Cisgiordania palestinese glielo promise una sposa carica d'oro. Una stazione televisiva dell'Arabia Saudita ha riferito che un uomo d'affari aveva dichiarato di essere disposto a pagare 10 milioni di dollari per una delle famose scarpe. (Nessuna fortuna: erano stati distrutto dopo che sono stati controllati per esplosivi.) Il governo iracheno richiesto le scuse del datore di lavoro di Zaidi; invece, il suo capo ha detto che lo stava costruendo una nuova casa con quattro camere da letto che sarebbe stato pronto in tempo per il suo rilascio.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Con un gesto drammatico, Zaidi aveva attinto ad anni di frustrazione repressa. Nel quartiere Baghdad di Sadr City, le persone che chiedevano un immediato ritiro americano si sono tolte le scarpe e hanno messo le scarpe e i sandali all'estremità di lunghi pali, sventolandoli in aria, il New York Times segnalato il giorno dopo l'incidente di lancio di scarpe. E nella città di Najaf, nel sud dell'Iraq, la gente ha lanciato le scarpe a un convoglio americano di passaggio. Mentre alcuni iracheni erano critici nei confronti di Zaidi, ha osservato il Times, molti di loro condividevano i suoi sentimenti ed erano semplicemente preoccupati che avesse violato le consuete nozioni arabe di ospitalità. In alcune parti del Medio Oriente, le scarpe sono considerate sporche e solo rivelare le suole a qualcun altro è considerato un grave insulto.

Le scarpe che erano sfrecciate sopra la testa di Bush - un paio di oxford di pelle altrimenti insignificanti - sono diventate un simbolo di resistenza in Medio Oriente. Ramazan Baydan, un calzolaio turco che sosteneva di aver realizzato le scarpe di Zaidi, ha riferito di aver ricevuto migliaia di ordini nel corso di una sola settimana. Potremmo dover assumere altre 100 persone per realizzare la stessa scarpa, ha detto al Washington Post. lui più tardi rinominato il modello The Bush Shoe.

Ma un giornale libanese suggerito che Zaidi aveva acquistato le scarpe durante una visita a Beirut. Altri sottolineato che la maggior parte delle scarpe disponibili in Iraq sono state prodotte in Cina. Nel frattempo, Il fratello di Zaidi ha insistito sul fatto che le scarpe erano state effettivamente realizzate a Baghdad dal calzolaio iracheno Alaa Haddad.

Nel gennaio 2009, uno scultore iracheno ha costruito una copia lunga otto piedi di una delle scarpe e l'ha collocata su un piedistallo fuori da un orfanotrofio a Tikrit. Quando la prossima generazione vedrà il monumento alla scarpa, lo chiederà ai suoi genitori, Faten Abdulqader al-Naseri, direttore dell'orfanotrofio, ha detto alla CNN. Allora i loro genitori inizieranno a parlare dell'eroe [...] che ha lanciato la sua scarpa a George W. Bush durante la sua visita di addio senza preavviso. Solo un giorno dopo, tuttavia, i funzionari richiesto che il monumento venga rimosso dalla struttura gestita dal governo.

I liberali americani si sono anche divertiti a guardare una scarpa lanciata alla testa del presidente. Il sito di sinistra Wonkette lettori diretti a un gioco online in cui potevano lanciare scarpe virtuali a Bush, mentre la rivista di New York Blog di intelligence ha offerto dieci motivi per cui l'attacco alle scarpe di George Bush è stato assolutamente fantastico. (Motivo n. 10: perché qualunque cosa pensi di George Bush, ha evitato quelle scarpe come un fottuto concorrente di un game show giapponese. Nessun altro leader mondiale avrebbe potuto affrontare quella situazione con lo stesso umorismo e riflessi pronti. Siamo legittimamente colpiti .)

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il video virale ha anche fornito foraggio per i presentatori di commedie notturne. Abbiamo finalmente trovato qualcosa in cui il presidente è bravo, ha scherzato Jay Leno della NBC . Dodgeball.

puoi volare con la marajuana

Nel frattempo, Zaidi è stato condannato a tre anni di carcere per aver aggredito un funzionario straniero. Dopo essere stato rilasciato all'inizio di settembre 2009, ha detto di essere stato torturato da guardie e alti funzionari del governo che lo hanno picchiato con spranghe di ferro, somministrato scariche elettriche e lasciato immerso in acqua fredda durante la notte. Mancava uno dei denti anteriori.

Eppure non aveva rimpianti. In un editoriale pubblicato sul Guardian poco dopo il suo rilascio, Zaidi ha affermato che testimoniare le peggiori devastazioni della guerra lo aveva fatto sentire come se la sua patria fosse stata profanata. Non appena finivo i miei doveri professionali nel raccontare le tragedie quotidiane, mentre lavavo via i resti delle macerie delle case irachene in rovina, o il sangue che mi macchiava i vestiti, stringevo i denti e facevo un impegno alle nostre vittime, pegno di vendetta, scrisse.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Dopo essere uscito di prigione, Zaidi ha lasciato l'Iraq per diversi anni. Nel 2013, Radio Free Europe segnalato che viveva a Londra e aveva rinunciato al giornalismo per dedicarsi a cause umanitarie. Ha anche pubblicato un libro sulla sua esperienza, L'ultimo saluto al presidente Bush, che un regista di Bollywood in seguito trasformato in un gioco . Ma la sua fama si è rivelata avere dei limiti: nel maggio di quest'anno, Zaidi ha gareggiato per un seggio nel parlamento iracheno come parte di un partito marginale e alla fine non ha avuto successo.

Il suo stile di protesta bellicoso, tuttavia, è sopravvissuto. Mentre Zaidi non è stata la prima persona a lanciare una scarpa a qualcuno con cui non era d'accordo, il suo confronto molto pubblicizzato con Bush ha ispirato un'ondata di imitatori. Wikipedia ora mantiene un elenco completo di incidenti di lancio di scarpe che hanno avuto luogo negli ultimi dieci anni, prendendo di mira personaggi pubblici che vanno dal presidente del Sudan al cantante dei Paramore. Secondo quanto riferito, anche il padre di Bush si è unito: secondo l'editorialista del New York Times Maureen Dowd, l'ex presidente George H.W. cespuglio avrebbe lanciato la sua scarpa contro il televisore quando [Donald] Trump sarebbe arrivato durante le elezioni presidenziali del 2016.

E a quanto pare, nemmeno Zaidi stesso era al sicuro. Nel 2009, stava parlando a una conferenza stampa a Parigi quando un uomo iracheno tra il pubblico lo ha accusato di sostenere la dittatura e gli lanciò una scarpa.

Ha rubato la mia tecnica, Zaidi ha scherzato dopo .

Altro da Morning Mix:

'Grazie, cari nazisti': un collettivo artistico tedesco afferma di aver indotto i neonazisti a fare pubblicità online

'Che aspetto ha la xenofobia normalizzata': Miss USA si scusa per i commenti sull'inglese di altri concorrenti

'Era troppo facile': i genitori chiedono un periodo di 'ripensamento' per l'acquisto di armi nel necrologio del figlio